?

Log in

No account? Create an account

Galileo - Giornale di Scienza | Il circuito nervoso della fame
browsernik
Temi salute

Il circuito nervoso della fame

0
di Martina Saporiti | Pubblicato il 17 Luglio 2012 14:49
Detail-fame

Lo stimolo della fame nasce nel cervello: particolari neuroni “sentono” quando i livelli di energia dell’organismo scendono sotto una certa soglia facendoci venire appetito. Analizzando i numerosi circuiti nervosi coinvolti nel controllo del comportamento alimentare, un gruppo di ricerca coordinato da Deniz Atasoy dell’Howard Hughes Medical Institute, in Usa, è riuscito a individuare quello che in modo specifico regola il consumo di cibo. Lo studio, pubblicato su Nature, apre la strada a nuove terapie per la cura dei disturbi alimentari.

Nel cervello dei mammiferi, la "porta d’ingresso" della fame è rappresentata dai cosiddetti neuroni Agrp (agouti-related peptide). Localizzati nel nucleo ipotalamico arcuato, questi neuroni rilevano i segnali metabolici che indicano una carenza di energia, promuovendo la ricerca e il consumo del cibo. Ma i neuroni Agrp non sono i soli a controllare l’appetito. I loro assoni (le proiezioni che propagano il segnale nervoso), infatti, si proiettano verso aree cerebrali popolate da altre cellule nervose coinvolte nell’elaborazione dello stimolo della fame. Nel loro studio, i ricercatori si sono focalizzati su tre popolazioni cellulari: i neuroni del nucleo ipotalamico arcuato (Arc) che sintetizzano l’ormone proopiomelanocortina, quelli del nucleo parabranchiale (Pnb) e quelli dell’ipotalamo paraventricolare (Pvh).

Intervenendo con farmaci e tecniche optogenetiche (un mix di ingegneria genetica e ottica che permette di studiare l’attività dei neuroni in un cervello integro e in tempo reale), i ricercatori hanno bloccato un circuito alla volta per individuare quale, effettivamente, controlla la fame. Hanno così scoperto che il punto chiave è nella comunicazione tra Arc e Pvh: quando scatta l’allarme per insufficienza energetica, i neuroni Agrp inibiscono quelli dell’ipotalamo ventricolare che rilasciano ossitocina. Così nasce l'appetito.

D’altra parte, la riprova che il circuito dell’ipotalamo controlli effettivamente il consumo del cibo è fornita dalla sindrome di Prader-Willi, una condizione che provoca una fame insaziabile. I pazienti affetti da questa rara malattia, infatti, mancano proprio dei neuroni del Pvh che vengono bersagliati da quelli Agrp.

Riferimenti: Nature  

Credit immagine a lu_lu/Flickr

Commenti lascia un commento

Nessun commento, per ora.

Lascia un commento

Posted via email from cybernik's posterous


Totò e il villico della serra (da totò a colori).avi - YouTube
browsernik

Totò e il villico della serra (da totò a colori).avi - YouTube
browsernik

TOTO' 'La serva serve' - YouTube
browsernik

vengo da caianiello

Posted via email from cybernik's posterous


I miei tweet
browsernik
Read more...Collapse )</u
Tags:

Tracking American Poverty & Policy
browsernik
Check out this website I found at trackingpovertyandpolicy.org

Infografica sulla povertà in America

Posted via email from cybernik's posterous


Lo Sfidante: il film documentario - Benvenuti nel sito ufficiale
browsernik
via losfidante.marenectaris.net

Chi sta usando la tua mente?

Posted via email from cybernik's posterous


“Il nord è arrabbiato, ma nessuno lo ascolta più” | Linkiesta.it
browsernik
Media_httpwwwlinkiest_idblv

Come sta la Lega, in rapporto al Nord?
La Lega ha perso molto nelle ultime elezioni, un fenomeno che va in parallelo con i sondaggi. Diciamo che siamo tornati a livello pre-2008, anno in cui la Lega riuscì a balzare dal 4% all’8%. Il declino era già cominciato, però e non è solo causato dagli scandali degli ultimi mesi. Si guardi a Milano: le elezioni per il sindaco vedono uscire vincente Pisapia, e la Lega che ha perso il 30% dei voti.

Leggi il resto: http://www.linkiesta.it/crisi-partiti-nord#ixzz212oJRBqf

Posted via email from cybernik's posterous


Perché il caso di Marissa Mayer non può accadere in Italia - Wired.it
browsernik
Condé Nast

©Edizioni Condé Nast S.p.A. - P.zza Castello 27 - 20121

Milano CAP.SOC. 2.700.000 EURO I.V. C.F e P.IVA - REG.IMPRESE TRIB. MILANO N. 00834980153

SOCIETÀ CON SOCIO UNICO

Ma se ci sono poche donne che hanno sfondato il tetto di cristallo è anche perché il tasso di partecipazione femminile al mercato del lavoro italiano risulta costantemente il più basso in Europa (di 12 punti percentuali), arrivando al 46% contro il 67% di quello maschile. Al contrario, l’Italia svetta nella classifica Eurostat relativa al tempo dedicato al lavoro domestico: ed è proprio la mancanza di servizi di supporto all’attività di cura una delle principali cause del mancato ingresso del mercato del lavoro delle inoccupate o del ricorso al part time.

Posted via email from cybernik's posterous


Nasce Opencoesione, online i dati delle politiche regionali - Wired.it
browsernik
Condé Nast

©Edizioni Condé Nast S.p.A. - P.zza Castello 27 - 20121

Milano CAP.SOC. 2.700.000 EURO I.V. C.F e P.IVA - REG.IMPRESE TRIB. MILANO N. 00834980153

SOCIETÀ CON SOCIO UNICO

Una mole enorme di dati messi a disposizione dei cittadini, dei media, dei ricercatori in politiche pubbliche tutti sotto licenza Creative Commons, e dunque riproducibili, modificabili e con possibilità di poter usare i materiali anche per fini commerciali.

Posted via email from cybernik's posterous


Twitter, una guida per usarlo - Wired.it
browsernik
Condé Nast

©Edizioni Condé Nast S.p.A. - P.zza Castello 27 - 20121

Milano CAP.SOC. 2.700.000 EURO I.V. C.F e P.IVA - REG.IMPRESE TRIB. MILANO N. 00834980153

SOCIETÀ CON SOCIO UNICO

Come ha sottolineato il fondatore Jack Dorsey, Twitter oggi è uno strumento di informazione. Motivo per cui la cosa più adatta da condividere su Twitter sono informazioni.

Posted via email from cybernik's posterous


Firefox 14, più sicuro e più facile da usare [foto] - Wired.it
browsernik

Guida

Clicca sul widget e automaticamente si posizionerà in alto in una delle due colonne laterali. Lo potrai poi spostare a tuo piacimento. Per mantenere le impostazioni anche nella prossima sessione di navigazione, occorre fare questa operazione da utente registrato.

Twitter Guru

L'agenda di Wired

Ultim'ora dal web

Hit parade

Ovi Store

I gadget più venduti

Google trends

Tempo reale

prev next

L’usabilità è stata invece migliorata per quanto riguarda la barra di navigazione, con la funzione auto-link che offre un adeguato completamento automatico degli indirizzi subito dopo aver digitato il primo carattere, evidenziando nel menu a cascata i preferiti relativi.

Posted via email from cybernik's posterous


Lo Sfidante su HOMO CYBERNETICUS
browsernik
Media_httplosfidantem_iziwe

Che cosa si frappone tra noi e la vita che desideriamo, i sogni che vogliamo realizzare, la pace che desideriamo raggiungere? Siamo stati condizionati a credere che qualcosa di esterno a noi stessi sia la causa della nostra infelicità, ma non è così. Qualcosa che agisce dentro di noi scatena al di fuori quell'inferno dal quale vogliamo fuggire, ma di cui non riusciamo a privarci.

Posted via email from cybernik's posterous


Web Lab: Informazioni
browsernik
Dai un'occhiata a questo sito che ho trovato a chromeweblab.com INFORMAZIONI Internet è incredibile. Migliora le nostre vite ogni giorno. Ci permette di esplorare il mondo senza uscire di casa. Ci consente di accedere a un'infinità di informazioni. Ma tutta questa magia è invisibile ai nostri occhi, o almeno lo era finora. Il Web si è evoluto passando da semplici pagine testuali ad applicazioni avanzate e interattive. Google ha sviluppato il browser Chrome da zero apposta per il Web moderno. Una piattaforma intelligente, perfetta per le pagine web e le applicazioni complesse di oggi. L'obiettivo prefissato per Chrome è promuovere l'innovazione fra tutti i browser, permettendo a chiunque di sperimentare tutte le potenzialità del Web. Attraverso cinque esperimenti interattivi di Chrome, Web Lab esplora gli straordinari meccanismi di Internet. Ogni esperimento esplora e dimostra un tema web differente. I visitatori di tutto il mondo, online e offline, saranno in grado di suonare musica dal vivo insieme, inviare dati nel cyberspazio e risalire alla posizione reale delle immagini sul Web, scoprire come ci vedono i robot e farsi teletrasportare in luoghi inaspettati di tutto il mondo. 1. Generale

Posted via email from cybernik's posterous